August
22
2017
August
23
2017
cancella prenotazione
Loading...
0/5

Resort & Spa

Conchiglia Azzurra

La storia

I luoghi e la loro storia

Sulla costa sud della Puglia, nel noto Salento, sorge il Conchiglia Azzurra Resort & Spa. Nella porzione di territorio che va da Taranto a Gallipoli, l’hotel dista circa dieci metri dal mare e da una lunga distesa di sabbia dorata. La località di Porto Cesareo, è stata fino alla metà del secolo scorso un villaggio di pescatori, mentre oggi è divenuta riferimento anche invernale per viaggiatori in cerca di una speciale fusione tra relax e cultura. Il paese è infatti come strategicamente posizionato in un punto che dista pochissimi chilometri da Lecce, città d’arte e ventre materno del Barocco che viene definita non a caso “La piccola Firenze del sud”, non che da altre mete di fregio turistico salentino come Gallipoli, Otranto, Castro, Santa Maria di Leuca, Santa Cesarea Terme e tante altre. Il Salento si rivela ai suoi gentili visitatori molto accogliente, denso di fascino, piacevole in ogni suo angolo, e Porto Cesareo ne rappresenta una parte di notevole importanza territoriale anche grazie alla presenza del suo Parco Marino e del museo di Biologia Marina fondato negli anni ’70 dal professor Pietro Parenzan.

L’area marina protetta si estende per circa diciotto chilometri, tra Punta Prosciutto e Torre Inserraglio, ed è caratterizzata da formazioni di coralligeno abbondante e fitto di colori intensi, incantevoli grotte marine ed una costa che si presenta a nord bassa e rocciosa con alcune zone spiaggiose ed a sud a tratti rocciosi, sabbiosi e con macchia mediterranea in più zone. Da svariati decenni è possibile notare come in molti, sia provenienti da paesi vicini che dal resto d’Italia, abbiano scelto e continuino a scegliere Porto Cesareo come luogo in cui trasferirsi in pianta stabile per via della bellezza, della salubrità e della tranquillità che dona, ma è pure preferito dalle più variegate fasce di target turistico grazie alla diversità di servizi che offre anche in relazione al divertimento.

Questo magnetico paesaggio è una delle perle del Salento, tacco d’Italia che è divenuto anche luogo cinematografico nel tempo. Già nei primi anni ’70 il regista Alberto Lattuada lo scelse per fare da meraviglioso sfondo al film con Gigi Proietti “Le farò da padre”, e negli ultimi anni Ferzan Ozpetek e Giovanni Veronesi hanno fatto lo stesso con i loro film “Mine Vaganti” e “Manuale d’amore due”. Ozpetek ha spontaneamente affermato: “Lecce è meravigliosa!” e ciò ha scaldato non poco il cuore dei salentini, così umili e laboriosi. Helen Mirren, attrice britannica protagonista di film come “Elisabetta Prima”, da anni villeggia felicemente nella sua residenza salentina.

Sole e mare acquisiscono toni di impareggiabile magnetismo nel Salento.